El enfoque biosicosocial y la persona con diabetes: proponen carpeta didáctica en diabetología.

##plugins.themes.bootstrap3.article.main##

Laura Cipolloni Natalia Visalli

Resumen

Per un’educazione terapeutica efficace, valutabile e strutturata è necessario conoscere il paziente nella sua complessità clinica, psicologica e sociale. In letteratura mancano strumenti che permettano di raccogliere ed elaborare i dati psico-sociali da integrare alla cartella clinica, costruita su modello esclusivamente biomedico. Scopo. Fornire un profilo educativo completo del paziente, all’interno di uno strumento operativo, integrabile nelle cartelle cliniche informatizzate già in uso, in grado di registrare il percorso educativo, nelle sue varie fasi, facilitando la trasmissione delle informazioni tra curanti. Metodo. Il gruppo Master di 2° livello “Psicodiabetologia: counseling nella relazione con il paziente diabetico†ha elaborato una cartella educativa, integrabile nelle cartelle cliniche informatizzate già in uso,che possa fornire un profilo completo della persona affetta da diabete.

La cartella educativa prevede:

  1. “La Diagnosi educativaâ€: valuta i bisogni del paziente, le sue potenzialità e richieste rispetto ad un programma di educazione personalizzato. Esplora, con questionari e griglie di abilità, quattro dimensioni: socio-professionale, psico-affettiva, cognitiva e di abilità gestuali.
  2. “Il Contratto educativoâ€, definisce gli obiettivi pedagogici da raggiungere al termine del percorso educativo condiviso con il paziente, che verranno sottoposti a verifica periodica.
  3. “La valutazione delle competenze acquisiteâ€: rivalutazione dei questionari e delle griglie di abilità in riferimento al percorso educativo. È previsto il follow-up del paziente nel tempo.

Conclusioni. La cartella educativa proposta rappresenta lo strumento per mettere a confronto etodologie e risultati raggiunti, una nuova opportunità di approccio alla persona con diabete.

##plugins.themes.bootstrap3.article.details##

Sección
Artículos